Esplosione in carcere Usa: fuga di gas, due morti e 100 feriti

Esplosione causata da una fuga di gas nel penitenziario americano di Escambia County: due detenuti sono morti, ci sono più di 100 feriti.

Esplosione in un carcere della Florida, Escambia County (contea di Pensacola), con un bilancio pesante, ma che poteva essere ancora peggiore: ci sono infatti due morti e oltre cento feriti, quasi tutti detenuti. La deflagrazione è stata causata da un fuga di gas; secondo le autorità, il penitenziario aveva subito gravi danni a causa delle inondazioni dei giorni scorsi. Buona parte dell'edificio è crollato.

L'esplosione è avvenuta alle 23 ora locale (le 5 del mattino in Italia). In quel momento, erano ospitati nel carcere statunitense circa 600 detenuti. I feriti sono stati portati in cinque ospedali, le persone illese sono state trasferite in altre carceri della zona. Le squadre di soccorso sono tuttora al lavoro tra le macerie del penitenziario.

La portavoce della contea, Kathleen Dough-Castro, ha parlato a Nbc News, dando i dettagli dell'accaduto, ma non potendo escludere nessuna ipotesi - al momento - su ciò che ha procurato la fuga di gas e la successiva esplosione. La Florida è stata interessata da forti piogge che hanno causato inondazioni in molte zone dello Stato. Il governatore Rick Scott è stato costretto a dichiarare lo stato di emergenza nelle zone colpite.

Fuori dalla prigione, sono arrivati i parenti dei detenuti e dei funzionari in attesa di notizie. "Non sappiamo se i nostri cari sono vivi o morti. E' davvero frustrante. Non è possibile andare a dormire senza sapere prima qualcosa".

Escambia County

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO