Naufragio nell'Egeo: morti 22 migranti

Due imbarcazioni cercavano di raggiungere la Grecia dalla Turchia.

Sarebbero 22 i morti causati dal naufragio di due imbarcazioni al largo dell'isola di Somos nel Mar Egeo. I dispersi sarebbero ancora almeno 16, ragion per cui il bilancio potrebbe essere destinato ad aggravarsi.

Le imbarcazioni su cui i migranti viaggiavano cercavano di raggiungere la Grecia partendo dalla Turchia, ma le due barche, con a bordo circa 65 persone, si sono ribaltate. I soccorritori hanno recuperato 14 corpi tra cui 4 bambini e una donna incinta.

Secondo le ricostruzioni, il disastro è avvenuto in seguito al capovolgimento del barcone di 10 metri e del gommone di due metri su cui viaggiavano. Dei 65, si sono salvati in 36, la maggior parte dei quali uomini. Tra loro c'erano però anche tre donne e un bambino, all'ospedale di Atene in stato di ipotermia. I sopravvissuti, secondo riporta la guardia costiera greca, sono stati identificati in 23 somali, nove siriani e tre eritrei.

Alle ricerche per l'individuazione di altri naufraghi partecipano tre pescherecci, una nave della guardia costiera, una nave della Frontex, navi della marina militare greca ed elicotteri. Il mar Egeo è diventato una zona di intenso passaggio di migranti, dopo il rafforzamento dei controlli predisposto da Ankara e Atene.

Migranti

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO