Scontri in Venezuela: ucciso un poliziotto, sgomberato campeggio degli studenti

Tensioni a Caracas dopo che la polizia ha sgomberato un campeggio della libertà degli studenti. Ucciso un poliziotto, oltre 240 arresti.

Un poliziotto è stato ucciso a Caracas, in Venezuela, durante scontri tra anti - governativi e agenti. L'uomo è stato raggiunto da un colpo d'arma da fuoco a Los Palos Grandes, nell'est della capitale. Lo ha detto Muchacho, esponente dell'opposizione e sindaco di Chacao, comune dell'area metropolitana di Caracas.

E' qui che sono esplose le tensioni dopo che le forze di sicurezza hanno smantellato con la forza i 'campeggi della libertà' del movimento studentesco, arrestando 243 giovani. Nei tafferugli, ci sarebbero anche alcuni feriti. Gli accampamenti erano stati eretti da circa un mese. Proprio in risposta a questa azione della polizia, i giovani poco dopo sono tornati in piazza, scontrandosi con le forze dell'ordine che hanno fatto uso di lacrimogeni e proiettili di gomma.

Il ministro dell'Interno, Miguel Rodriguez Torres, ha dato un'altra interpretazione allo sgombero: le aree occupate dagli studenti, secondo il governo venezuelano, erano in realtà utilizzate da gruppi violenti, con l'intento di provocare scontri. Stando sempre al racconto dell'uomo, la polizia ha sequestrato droga, armi, mortai esplosivi, bombe a mano e lacrimogeni nei campeggi della libertà.

L'avvocato degli attivisti dei Diritti Umani, Elenis Rodriguez, ha fatto sapere come solo pochi studenti siano riusciti a sfuggire all'assalto della polizia. Dall'inizio della protesta, si contano almeno 41 morti e oltre 700 feriti. In piazza non solo studenti, ma anche altre categorie sociali che hanno iniziato le manifestazioni contro l'aumento della criminalità, l'inflazione e la carenza di generi di prima necessità. Il presidente Nicolas Maduro risponde dicendo che in realtà le opposizioni stanno tentando un colpo di stato per appropriarsi del petrolio.

Proteste Venezuela

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO