Nuovo attentato di Boko Haram in Nigeria, decine di morti a Jos

Esplose due autobombe, ancora manca un bilancio ufficiale delle vittime.

Boko Haram, il gruppo fondamentalista islamico che sta terrorizzando la Nigeria, è molto probabilmente l'artefice del nuovo doppio attentato che ha sconvolto la città di Jos, nel centro dello stato africano. Due esplosioni ravvicinate hanno infatti colpito un mercato (con un'autobomba) e in un terminal di bus (con un camion).

Si tratta quindi del gruppo che sta dietro il rapimento delle 200 studentesse rapite in Nigeria che ha dato il via alla campagna mediatica BringBackOurGirls che ha mobilitato il mondo intero. L'ultimo attentato è avvenuto, appunto, in un mercato della città e in un terminal: due autobombe che hanno causato la morte di decine di persone.

Ancora non si ha un bilancio ufficiale, ma queste "decine" secondo fonti locali potrebbero diventare anche centinaia. Per il momento il governo locale non si è ancora espresso sulla vicenda e tanto meno ha fornito un primo bilancio ufficiale.

La città di Jos è da sempre uno dei teatri degli scontri tra musulmani e cristiani che ormai da anni colpiscono la Nigeria. Una guerra religiosa che ha dietro le disparità anche economiche che dividono il nord e il sud del paese e che ha fatto registrare 4mila morti negli ultimi quattro anni. Lo scorso lunedì un'attentatore suicida si è fatto esplodere in auto uccidendo 25 persone, in aprile due esplosioni hanno causato 120 morti nella capitale Abuja, ferendone oltre 200.

boko haram

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO