Bimbo investito da treno a Pescara: la vittima aveva 3 anni

Un treno regionale ha travolto e ucciso un bambino di tre anni a Pescara.

FRANCE-TRANSPORT-RAIL-STRIKE

Tragedia ieri pomeriggio sulla linea ferroviaria Roma - Sulmona - Pescara. Un bambino di tre anni di una comunità rom è stato infatti investito da un treno regionale all'altezza della stazione San Marco di Pescara. Nessuno scampo per la giovane vittima, il fratello - che era con lui - è rimasto ferito, ma non è in pericolo di vita. Dopo l'incidente, il traffico ferroviario sulla tratta è rimasto a lungo bloccato.

Pare che al momento del passaggio del convoglio Pescara - Termoli, il gruppo di bambini della comunità stesse giocando nei pressi. La piccola vittima sarebbe stata colpita lateralmente ed è morta sul colpo. Il fratello, invece, sarebbe stato solo sfiorato dalle carrozze del regionale. Una donna - che risiede nei paraggi - si è subito accorta del dramma ed è corsa sul luogo della tragedia, riuscendo però a trarre in salvo solo uno dei due bambini.

La stazione San Marco si trova nei pressi del tribunale, dove il tracciato scorre sopraelevato a ridosso delle case del quartiere; non ci sono barriere o recinzioni. Dopo l'impatto, il treno regionale si è fermato, i passeggeri si sono affacciati senza capire subito cosa era accaduto. La Polfer, diretta da Davide Zaccone, sta invece cercando di ricostruire l'accaduto, ascoltando i ferrovieri.

Bisognerà capire perché quei due bambini fossero soli, senza nessun adulto a tenerli d'occhio. Perché, a un certo punto, si siano arrampicati su quel terrapieno sormontato da binari e traversine. Se ci sono responsabilità, verranno addebitate a qualcuno. Per ora, c'è solo incredulità e dolore nella comunità rom e in chi ha assistito alla scena.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO