Le prime pagine di oggi, venerdì 30 maggio 2014

Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali in edicola oggi, venerdì 30 maggio 2014

008manifesto

I quotidiani in edicola oggi sono ancora presi dalle analisi post-voto, o meglio dalle notizie provenienti dal mondo della politica, che da domenica è intenta a riorganizzarsi al suo interno.

Il quotidiano torinese LaStampa propone una prima pagina ricca di contenuti: su tutti l'esortazione di Giorgio Squinzi a Matteo Renzi, una vera e propria investitura di Confindustria a pochi giorni dal successo elettorale europeo, per fare bene e in fretta. Il Corriere della Sera offre il titolone al M5s: "Accuse e sospetti tra i 5 Stelle" scrive il quotidiano di via Solferino, che riporta anche la notizia della doppia sentenza della Cassazione di ieri sulla ridefinizione della pena per il piccolo spaccio, che potrebbe agevolare l'uscita dal carcere di migliaia di detenuti: "Migliaia di piccoli spacciatori potrebbero tornare in libertà" titola, piuttosto infelicemente, il CorSera.

laRepubblica "bastona", come spesso accade, il M5s, riportando e dando molto spazio alla discussione interna al movimento pentastellato, così come anche molto spazio viene dato alla vicenda giudiziaria genovese: "La cupola dei banchieri che ricattava Genova" titola il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari. Tornando a Milano, il quotidiano "di famiglia" Il Giornale offre il titolone alla sentenza di ieri della Cassazione in materia di piccolo spazio: "Renzi e Alfano liberano migliaia di spacciatori" titola, leggermente strillato, il quotidiano milanese, che relega ad un piccolo occhiello la vecchia/nuova alleanza Lega-Forza Italia, suggellata ieri con l'adesione a due referendum del movimento politico facente capo all'ex premier Berlusconi.

Libero invece rende questa notizia protagonista assoluta della prima pagina, sulla quale riporta anche "I volti nuovi di Forza Italia". Segnaliamo Filippo Facci sullo "scontro" in procura a Milano tra Bruti Liberati e Robledo: "Così vogliono insabbiare lo scontro tra pm a Milano", scrive l'ex pistarolo del Tribunale. Il quotidiano capitolino Il Messaggero offre il titolo al decreto "Italia semplice" che dovrebbe tagliare la burocrazia statale; l'editoriale di Oscar Giannino, ospite fisso sulle colonne dell'editore Caltagirone, è dedicato alla concertazione sindacale.

Il quotidiano l'Unità offre la sponda al governo Renzi: "Riforme e lavoro entro l'estate" titola perentorio il giornale fondato da Antonio Gramsci, che al suo interno propone un ritratto approfondito di Nigel Farage e a centropagina riporta anche la notizia dell'approvazione, ieri alla Camera, del disegno di legge sul divorzio breve. Il quotidiano comunista ilmanifesto ha, come spesso succede, il miglior titolone della giornata: "Il solo dell'avvenir" scrive il quotidiano di sinistra, riferendosi a Matteo Renzi ed alla direzione nazionale del PD di ieri.

La Padania titola "Forza Matteo" riferendosi ovviamente a Salvini e riportando in prima pagina la notizia dell'intesa tra Lega e Forza Italia su due referendum. Il quotidiano partenopeo Il Mattino, a centropagina, riporta la notizia dell'aggravamento delle condizioni di salute del tifoso del Napoli Ciro Esposito. Il Fatto Quotidiano, che offre sempre molto spazio e ampio consenso al Movimento 5 Stelle, titola: "Il Dossier anti-Grillo spacca il M5s, riportando al suo interno un ampio approfondimento proprio a proposito del "dossier segreto" che starebbe circolando tra gli eletti pentastellati, contenente un'analisi molto critica e molto dura sulla campagna elettorale e su Beppe Grillo.

Il Sole 24 Ore di oggi celebra la rinnovata simpatia di Giorgio Squinzi per Matteo Renzi ed il fianco che Confindustria sembra disposta a concedere al governo dei rottamatori.

Le prime pagine di oggi, venerdì 30 maggio 2014

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO