Maltempo, trombe d’aria in Liguria e il Lambro esonda ancora

Numerosi i danni causati dalle trombe d’aria che si sono abbattute sulla costa ligure

Il sole del week end di Ferragosto è stato un’effimera illusione, torna il maltempo al Nord Italia e Milano è nuovamente in emergenza per l’esondazione del Lambro. L’acqua è uscita dagli argini com’era già accaduto a più riprese con il Seveso nelle scorse settimane.

L’esondazione del fiume ha interessato le vie Mecenate, Pusiano e Camaldoli. In mattinata anche il Seveso aveva superato la seconda soglia di allarme, ma la provvidenziale apertura dei tombini da parte dei tecnici ha evitato che l’acqua tracimasse.

La situazione meteo è critica anche in Liguria dove sono stati registrati acquazzoni, allagamenti e trombe d’aria, in particolar modo nella costa di Ponente fra Genova e Savona. Il maltempo ha costretto gli organizzatori ad annullare concerti e sagre paesane, mentre alcune persone sono rimaste bloccate negli ascensori a causa dei blackout avvenuti a Loano e Albenga.

A Pegli una tromba d’aria ha abbattuto un pezzo di muro della ferrovia Genova-Ventimiglia, frantumando alcuni vetri di abitazioni e facendo volar via le baracche di legno sulla spiaggia. A causa del forte vento alcuni voli che avrebbero dovuto atterrare all’aeroporto di Genova sono stati deviati su Pisa, Torino e Milano Malpensa. Anche l’Aurelia, la principale statale della regione, è stata chiusa fra Arenzano e Genova.

Alcune esondazioni sono segnalate a Ponente fra Prà, Voltri e Sestri, dove l’esondazione di alcuni torrenti ha bloccato alcune automobili sulla strada. Arenzano, Voltri e Multedo sono le zone costiere più a rischio di mareggiate: la capitaneria di porto di Genova consiglia di non avvicinarsi troppo. I temporali si stanno spostando verso la costa di Levante e il confine fra Liguria e Toscana.

Immagine

Foto | Youtube

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO