Barzellette sugli ebrei dopo quelle sui gay: una bufala? Probabilmente no

Vari libri di barzellette con varie categorie allegati al medesimo numero di Visto. Quindi potrebbe esserci stato anche quello sugli ebrei, che esiste in collana

Barzellette ebrei barzellette gay

Aggiornamento del 25 agosto 2014: sembrava un vaticinio, quello della chiusa della prima parte di questo pezzo, quando scrivevo: «la bufala è dietro l'angolo e possiamo cascarci anche noi». Ebbene, sembra proprio che potremmo esserci caduti, nel tentativo di fare bene. La foto che circola con l'opuscolo con le barzellette sugli ebrei allegato a Visto potrebbe essere vera.

Per spiegare cos'è successo – quel che aveva creato scalpore era stato l'allegato a Visto con le barzellette sui gay – abbiamo intervistato su Queerblog il direttore della rivista, Roberto Alessi.

E, nel corso dell'intervista, ci ha spiegato la dinamica dell'allegato, dicendoci che nelle:

«trecentocinquantamila copie tirate quella settimana c’erano varie raccolte di barzellette: alcune riguardavano le suocere, le mogli, i mariti, Francesco Totti. E di queste, quattromila erano quelle sui gay. Io non ero stato avvisato, anche perché io sono il direttore esecutivo e mi occupo di quello che viene pubblicato sulle pagine di Visto, non dei gadget che vengono abbinati alla rivista. Ho saputo di questa cosa dai lettori: io avevo comprato una copia in edicola – mi trovavo a Fucecchio, in provincia di Firenze – e lì c’erano allegate le barzellette su Totti; tant’è che ho chiamato l’editore e gli ho detto che ho trovato carino il libro su Totti, che, tra l’altro, andava per beneficenza. E l’editore mi ha detto che si trattava di un’iniziativa del settore gadget, di cui non sapeva nulla nemmeno lui. Dopodiché la sera ho scoperto questa cosa dei gay»

Quindi, il fatto che la copertina della rivista di Visto fosse la stessa non è affatto una prova di bufala, come pensavo.

La raccolta di barzellette in questione, peraltro, come scrivevo, contiene effettivamente anche quella sugli ebrei, ragion per cui – anche se Alessi non li nomina esplicitamente – è assolutamente plausibile che fra le varie "raccolte" ci fosse anche quella sugli ebrei.

Proviamo a verificare per averne conferma. Scuse, ma solo parziali, per i colleghi di Corriere.it. Parziali, perché nel loro pezzo parlavano di un nuovo numero di Visto, giustificando l'accensione del radar antibufala:

«la rivista è uscita giovedì mattina con una nuova pubblicazione dedicata questa volta alle «più belle barzellette degli ebrei sugli ebrei»»

Non era così. Il numero era proprio lo stesso.

Di seguito, il pezzo "originale", che peccava, proprio in virtù del dettaglio del medesimo numero, di eccessiva sicumera.

Barzellette sugli ebrei dopo quelle sui gay?

Su Visto dopo le barzellette sui gay, quelle sugli ebrei?

No, è una bufala.

Lo si capisce, fra l'altro, perché il numero di Visto con l'allegato è lo stesso della settimana scorsa. Ma in molti ci stanno cascando, anche se bastava farsi venire il dubbio: due volte lo stesso errore? E soprattutto, due volte Al Bano di fila in copertina con lo stesso titolo?

Schermata 2014-08-22 alle 15.15.14

Fra di essi, anche il Corriere.it cade nel tranello e scrive:

«Nonn è bastato il libriccino di barzellette sui gay in allegato a Visto la scorsa settimana. Nonostante le polemiche, la rivista è uscita giovedì mattina con una nuova pubblicazione dedicata questa volta alle «più belle barzellette degli ebrei sugli ebrei».

La pagina su Corriere.it con la bufala

Il libro, pur non essendo stato allegato a Visto, esiste, almeno stando al catalogo di Amazon.

La settimana scorsa, Visto aveva allegato, come dicevamo in apertura, un libro con le barzellette sui gay, ed era stato sommerso dalle polemiche. Il direttore, Roberto Alessi, si era scusato assicurando ai lettori di non essere stato messo al corrente della scelta, attribuita alla distribuzione.

Corriere.it oggi pubblica la bufala estiva, noi con il nostro Antibufala proviamo a riscattare l'amore per i fatti e le verifiche.

Ben sapendo che la bufala è dietro l'angolo e che possiamo cascarci anche noi.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO