Spagna: autobus fuori strada dopo pellegrinaggio, 14 morti

Di ritorno da un pellegrinaggio, un autobus è precipitato in Spagna: 14 i morti. L'eccessiva velocità la causa dell'incidente.

Un autobus è uscito fuori strada, ieri in Spagna, provocando la morte di 14 persone. Il gruppo stava tornando da un pellegrinaggio religioso a Madrid e doveva fare rientro a Bullas. Ma a un certo punto, pare per l'eccessiva velocità, l'autista ha perso il controllo del mezzo finendo in un burrone dopo un volo di 15 metri. Oltre alle vittime, si contano anche 42 feriti.

L'incidente è avvenuto vicino a Cieza, non lontano da Murcia. Tra i morti, anche il sacerdote che accompagnava la comitiva, il 36enne Miguel Conesa Andugar. Su twitter, il primo ministro iberico Mariano Rajoy ha espresso le condoglianze ai familiari delle vittime: "Sono particolarmente colpito dall'incidente di Cieza". Fonti della Guardia Civil hanno detto che l'autobus ha affrontato troppo velocemente una curva.

Si tratta del terzo incidente più grave stradale avvenuto in Spagna dal 2000 a oggi, fa sapere El Pais. Due i pullman che alle cinque di sabato sono partiti in direzione Madrid per una visita alla Beata Madre Maravillas, suora che passava le estati qui prima di diventare santa. Il tour era stato organizzato dalla parrocchia di Nostra Signora del Rosario di Bullas. Un centinaio i fedeli iscritti.

Intorno alle 23.20 di sabato, al chilometro trenta della strada Calasparra, nei pressi di Venta del Olivo, il conducente di uno dei due torpedoni ha perso il controllo dell'autobus. Dieci persone sono morte sul colpo, i primi soccorsi sono stati prestati dagli stessi viaggiatori dell'altro pullman. Attualmente, l'autista è in ospedale per problemi cardiaci dovuti al forte choc, dopo che è stato accusato di omicidio colposo, guida spericolata e lesioni. Oggi sono previsti i funerali, a cui parteciperà anche il re di Spagna.

Spagna incidente

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO