Terremoto L'Aquila 28 febbraio 2015: scossa di 3.9, nessun ferito

Scossa di terremoto all'alba di oggi in provincia de l'Aquila, avvertita anche in provincia di Frosinone. Scuole chiuse in alcuni Comuni abruzzesi.

All'alba, c'è stata una scossa di terremoto di magnitudo 3,9 in provincia de L'Aquila. Non si registrano danni a cose o persone. Il sisma è stato registrato alle 4.16, l'epicentro tra i comuni di Luco dei Marsi, San Benedetto dei Marsi e Trasacco. Il terremoto ha colpito a una profondità di 17,3 chilometri ed è stato avvertito distintamente dalla popolazione.

Il distretto sismico è indicato come Piana del Fucino. Molte le persone che sono state svegliate dalla scossa anche in provincia di Frosinone. L'epicentro, infatti, si trova proprio al confine tra l'Abruzzo e il Lazio. Ma è in provincia de l'Aquila che molte persone sono scese in strada, ancora in pigiama e spaventate, e che hanno trascorso il resto della notte in macchina. Inondati di telefonate i centralini dei vigili del fuoco.

I Comuni di Collelongo, Luco dei Marsi, San Benedetto dei Marsi, Trasacco e Villavallelonga hanno deciso per oggi di chiudere le scuole di ogni ordine e grado. Il sindaco di Trasacco, Mario Quaglieri, ha spiegato:

"Qui, gli istituti scolastici non hanno subito danni, ma ho firmato l'ordinanza per la chiusura per fare in modo che i ragazzi che hanno dormito fuori casa, possano riposare qualche ora in più nella mattinata, dopo aver trascorso un'alba di agitazione e di paura".

La chiusura delle scuole ha permesso inoltre a tecnici e vigili del fuoco di effettuare verifiche approfondite su eventuali danni agli edifici che ospitano gli istituti. La scossa, come detto, è stata avvertita distintamente pure in provincia di Frosinone, in particolare nel comune di Sora. Anche in questo caso, non si registrano danni a cose o persone.

L'Aquila Terremoto

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO