Giappone, oggi l'anniversario dello Tsunami

L'11 marzo 2011 un terremoto e poi lo tsunami si abbatterono sul Giappone, devastando il nordest del Paese e provocando circa 18.500 persone, tra morti e dispersi

Sono passati quattro anni da quel terribile 11 marzo 2011, giorno in cui il terremoto e poi lo tsunami si abbatterono sul Giappone, devastando il nordest del Paese e provocando circa 18.500 persone, tra morti e dispersi.

Oggi, a distanza di quattro anni, il Giappone si ferma a ricordare le vittime e quei terribili giorni, che provocarono un problema nucleare non ancora risolto, con la crisi all'interno della centrale di Fukushima. Un minuto di silenzio alle 11:46 (6:46 ora locale), l'ora in cui tutto è cominciato, con una scossa di magnitudo 9 durata oltre 120 secondi.

JAPAN-QUAKE-DISASTER-ANNIVERSARY

Alla cerimonia ufficiale, celebrata al Teatro Nazionale di Tokyo, hanno preso parte alcune migliaia di persone, tra cui l'imperatore Akihito e la consorte Michiko, il premier Shinzo Abe e i rappresentanti delle prefetture di Fukushima, Miyagi e Iwate, le più colpite. Un momento di raccoglimento, per ricordare le vitttime e i loro familiari. Durante il suo intervento, l'imperatore Akihito ha dichiarato: "Vista l'importanza e la necessità di organizzare e fare le esercitazioni contro sisma e tsunami, il 14 marzo ci sarà (a Sendai)  una riunione internazionale sul tema della prevenzione e dei provvedimenti contro calamità naturali. Il mio auspicio è che tutto vada per il verso giusto".

L'11 marzo 2011 verrà ricordato anche in altre quattro città del mondo, tra cui Roma dove da questa mattina all'alba in piazza del Campidoglio si sta celebrando una manifestazione con musica, parole e collegamenti da tutto il mondo.

Elementary school students walk beside t

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO