Eni in Nigeria: incidente durante manutenzione oleodotto, 12 morti

Dodici persone sono morte nel pomeriggio di ieri a causa di un'esplosione avvenuta durante i lavori di manutenzione di un oleodotto Eni in Nigeria.

La notizia viene data dalla stessa Eni che in un comunicato stampa diffuso questa mattina dà maggiori informazioni:

Nel tardo pomeriggio di ieri, 9 luglio, durante i lavori di riparazione della linea onshore Tebidaba-Clough Creek, in Nigeria, precedentemente danneggiata da atti di sabotaggio, si è verificata un'esplosione che ha coinvolto l'intera squadra di manutenzione di una società di servizio locale, causando la morte di 12 persone. Tre i feriti. Al momento non sono chiare le cause dell'incidente, su cui le autorità locali stanno indagando. La società esprime le più sentite condoglianze alle famiglie coinvolte in questo tragico incidente.

Ignota la nazionalità delle vittime. Dal comunicato stampa dell'Eni sembra che tutte le persone che hanno perso la vita, così come i tre feriti, siano di nazionalità nigeriana.

Le informazioni attualmente in possesso fanno pensare che si sia trattato di un incidente ma al momento non può essere esclusa la pista dolosa.

Sul sito della compagnia alcune informazioni sulla presenza di Eni in Nigeria (dal 1962):

Nel 2010 la produzione di idrocarburi in quota Eni è stata di 172 mila boe/giorno. L’attività è condotta su di una superficie sviluppata e non sviluppata di 41.339 chilometri quadrati (8.439 chilometri quadrati in quota Eni) concentrata nelle aree onshore e offshore del delta del Niger.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO