Prime pagine di oggi, sabato 11 luglio 2015

La rassegna stampa delle prime pagine dei quotidiani italiani a maggior diffusione in edicola stamattina.

È sempre la Grecia a caccia dell'accordo con l'Unione Europea l'argomento principale sulle prime pagine dei quotidiani italiani a maggior diffusione che troviamo in edicola questa mattina, sabato 11 luglio 2015.

Il Corriere della Sera titola "'Sì' greco all'intesa con l'Europa", poi approfondisce negli editoriali "Grexit, attenti ai rischi", "Corsa all'oro, in contanti" e "La lezione che non va sprecata". Nella fotonotizia si ricorda la strage di Srebrenica avvenuta venti anni fa: "L'orrore di Srebrenica e le nostre colpe", tra gli altri titoli "Missione del Pd per far ricandidare il sindaco Pisapia" e "Rissa in hotel, sparisce il super diamante".

la Repubblica apre con "Ue e Grecia, vince Tsipras", anche qui nella fotonotizia "Srebrenica 1995-2015", di spalla "La tecnica o il genio: che cosa vuol dire la parola arte". Tra le altre notizie in primo piano: "Riparte l'industria: più 3%. Lavoro, 185mila contratti. Il Fisco perde 1,5 miliardi", "La guerra infinita fra gli hacker che minaccia la privacy di tutti", "L'auto italiana che si guida da sola venduta in Usa per 30 milioni".

il Fatto Quotidiano apre con "Letta: 'Renzi, che squallore. È peggio di House of Cards", la reazione dell'ex Presidente del Consiglio dopo aver letto le intercettazioni in cui Matteo Renzi parlava di lui prima di sostituirlo a Palazzo Chigi.

il manifesto apre con "Pathos", titolo ovviamente dedicato alla Grecia, poi nel taglio centrale "Il mea culpa del papa: 'Chiedo perdono per i crimini della Chiesa'".

Per quanto riguarda i quotidiani di area berlusconiana, il Giornale titola "Napolitano ricattato" sulle intercettazioni di Renzi e scrive "Renzi al telefono: il presidente è doto scacco e l'ha a morte col Cavaliere". Libero apre con "Ecco le pensioni del futuro" e precisa "Pubblichiamo le simulazioni di quanto percepiranno i lavoratori, anche quelli coi contributi a singhiozzo. Cifre da brivido, ma l'Inps non li informa: Boeri preferisce litigare con i sindacati. E allora ci pensiamo noi".

Il Tempo titola "Riecco la compravendita Razzi-Scilipoti", poi a centro pagina la foto più grande è dedicata all'incidente alla fermata metro Furio Camillo "In metropolitana 1 ascensore su 3 non funziona". Sempre nella Capitale Il Messaggero apre con "Grecia, l'accordo si avvicina", poi anche qui nel taglio centrale con la foto principale si parla di metro "Il panico del bimbo in ascensore. E l'addetto non aspettò i tecnici".

La Stampa di Torino apre con "Ue: 'Proposte di Atene esaurienti'. Accordo vicino, le Borse risalgono". Il Secolo XIX di Genova sceglie come titolo principale "Grecia, accordo a un passo", mentre Il Gazzettino di Venezia si occupa dei problemi della Regione Veneto dopo la devastazione del maltempo "Tornado, cento milioni di danni". Sulla Gazzetta del Mezzogiorno leggiamo "La ripresina fa felice Renzi", Il Mattino di Napoli apre con "Renzi intercettato indagine a Napoli", poi a centro pagina "Euro, la Grecia è quasi salva". Il quotidiano cattolico Avvenire titola "Grecia, una cura in salsa francese". Il quotidiano economico Il Sole 24 Ore apre con "Grecia, le Borse scommettono sul sì".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO