Le prime pagine di oggi, domenica 25 ottobre

La conclusione dei lavori del Sinodo è il tema principale su tutte le prime pagine dei quotidiani italiani

La contingenza e la vicinanza del Vaticano si mostra oggi in tutta la sua maestosità sulle prime pagine di tutti i quotidiani italiani di carattere generalista in edicola questa mattina: il Sinodo è infatti il tema di apertura di quasi tutti i giornali e in tutti è notizia da prima pagina.

Il quotidiano laRepubblica apre proprio con la relazione pubblicata ieri dal Vaticano: "Sì ai divorziati, ma Sinodo diviso. Il Papa: superiamo i complotti". Il quotidiano del Gruppo Espresso dedica uno spazio decisamente corposo alla relazione sinodale diffusa ieri sera, una questione che affronta anche il fondatore Eugenio Scalfari nel suo consueto editoriale domenicale. A centropagina la politica economica italiana: "Tagli per 7 miliardi, flop della spending. La Orlandi: noi isolati contro gli evasori".

Il Corriere della Sera, dividendo la prima pagina in due parti verticali, titola sui lavori in Vaticano: "Il Sinodo apre sulla comunione ai divorziati" mentre accanto è pubblicata una fotografia a colori che lancia un reportage di Lorenzo Cremonesi dall'Egitto: "Le elezioni più lunghe del mondo". Restando nelle redazioni milanesi, la prima pagina del Giornale è la più variopinta di tutte: il quotidiano del Gruppo Berlusconi apre con il Sinodo, "Divorziati sì, gay no" (firmato Renato Farina) ma appena sotto pubblica una foto di Barbara D'Urso, titolando: "Il tirassegno sulla D'Urso è il nuovo sport nazionale". Il senatore di FI Renato Brunetta firma un editoriale sul fisco.

Il quotidiano Libero è forse l'unico a "relegare" il Sinodo in un taglio basso, garantendogli comunque la prima pagina. Così in apertura il giornale diretto da Maurizio Belpietro: "Il governo confessa: 54 miliardi di tasse in più". Il direttore pubblica un editoriale dal titolo decisamente provocatorio, "Per i pm di Milano è un reato pubblicare una notizia", a centropagina la vignetta consueta è dedicata a Ignazio Marino ed a un presunto scoop sui numeri "gonfiati" dei suoi sostenitori in rete e, a fondopagina, il Sinodo: "Comunione ai divorziati, blitz del Papa".

Il quotidiano Il Messaggero apre con un titolo netto: "Sì alla comunione ai divorziati", mentre (restando nella cronaca romana) su Marino il quotidiano del gruppo Caltagirone da una notizia interessante: "Il PD pronto all'espulsione". Il quotidiano comunista ilmanifesto apre anch'esso dedicando ampio spazio al Sinodo: "Il nullaostia" è il titolo, come sempre molto creativo, anche se stona molto il risalto che viene dato a questa notizia, che dovrebbe interessare poco ai lettori del quotidiano coopereativistico di estrema sinistra. Più in basso, il nuovo progetto politico di Vendola: "La nuova sinistra parte a dicembre".

Il Fatto Quotidiano apre con il Sinodo a far da cappello alla prima pagina, il cui titolone è sulla giustizia: "Scarpinato: 'Questa politica aiuta i corrotti a farla franca'", una dura replica del procuratore generale di Palermo al ministro Andrea Orlando. Anche l'ex sindaco di Napoli Bassolino oggi ritrova un posto al sole, intervistato come "saggio" della città chiede le primarie: "Senza perdiamo al primo turno".

Il quotidiano economico Sole 24 Ore apre con la riforma della pubblica amministrazione: "Lavoro, cosa cambia per privati e statali" è il titolone. Il capo dello Stato Sergio Mattarella firma un editoriale in prima pagina del quotidiano di Confindustria: "La speranza di Milano, capitale europea e motore dell'Italia".

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO