Prime pagine di oggi, sabato 2 gennaio 2016

La prima rassegna stampa del 2016 si divide tra terrorismo e paura del terrorismo e il discorso di fine anno del Presidente Sergio Mattarella.

Corriere Della Sera apre con l’attentato a Tel Aviv, costato la vita a 2 persone, ma dedica spazio anche alle parole del Presidente della Repubblica, titolando: “Mattarella, il richiamo contro l’evasione e la spinta a impegnarsi per i giovani”. In chiusura anche le previsioni sugli eventi più importanti del 2016.

Mattarella anche in apertura de La Repubblica: “Lavoro e fisco, coro di consensi per Mattarella”. In evidenza anche l’attentato al pub di Tel Aviv, con la caccia al killer che è ancora in corso. La Stampa mette l’attacco di Tel Aviv nel calderone del terrorismo e titola: “Jihad, la mappa degli espulsi porta in Albania e nei Balcani. Nel 2015 il Viminale ha rimpatriato 65 accusati di terrorismo”.

I quotidiani orientati più a destra cominciano subito con gli affondi al premier Matteo Renzi. Libero titola “2016, si parte con gli aumenti. Autostrade e aerei più cari. Tanti auguri di Renzi”. Apertura simile per Il Giornale: “Botto di Capodanno. La Rai di Renzi come Fantozzi. Il 2016 comincia con un megaflop: sbaglia l’ora e trasmette bestemmie”.

Anche Il Tempo si concentra sugli aumenti: “La prima stangata dell’anno si paga al casello autostradale. Rincari su 6 tratte che presto diventeranno 21. Salasso sulla Roma-Pescara, in 13 anni aumento del 187%.

Il Secolo XIX dà conto dei due arresti per terrorismo a Genova, mentre Il Mattino va di statistiche e titola: “Università, il Sud si svuota. Spazio anche ai sei giorni di blocco del traffico deciso a Napoli a causa dello smog.

la_repubblica-2016-01-02-568752791a6e5.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO