Puglia, Capo di Leuca: migranti scaricati in mare. Un morto e quattro dispersi

Nauragio migranti grecia

Aggiornamento, ore 13.15 - Dopo che questa notte un gruppo di migranti è stato abbandonato in mare da degli scafisti, le forze dell'ordine hanno ritrovato il corpo senza vita di una donna vicino ad uno scoglio, in località Felloniche, non distante da Capo di Leuca. I dispersi ora sarebbero, dunque, tre-quattro. Secondo quanto riporta l'Ansa, dovrebbero essere tutte donne.

Si segnala che il natante, a bordo del qual sono fuggiti gli scafisti, nonostante le ricerche nel canale d'Otranto, non è stato identificato.

11 gennaio 2016 - Sono in corso le ricerche nelle acque di Capo di Leuca (Lecce) per trovare alcuni dispersi in mare. Le persone ricercate farebbero parte di un gruppo di migranti somali, scaricato in mare da scafisti. Secondo le notizie che giungono dalla Capitaneria di porto, gli scafisti, dopo aver messo a repentaglio la vita dei migranti, avrebbero ripreso il largo, a bordo di un natante.

Sul natante, dicono le prime notizie, c'erano 40 persone, e finora ne sono stati rintracciate 35. Nel gruppo erano presenti 21 donne e un minorenne. Nella zona stanno operando mezzi della Capitaneria di porto, il nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco e i Carabinieri.

Lo sbarco in mare sarebbe avvenuto in tre punti diversi alle 3.30 di questa notte. Innanzitutto a Marina di Novaglie (località Ciolo), dove dei migranti sono stati rinvenuti sugli scogli. E poi a Leuca e a Felloniche, dove invece i ritrovamenti sono avvenuti lungo la strada. C'è stato anche un uomo recuperato in mare, trasportato prontamente, insieme ad una donna, all'ospedale di Tricase. Attualmente il ricoverato è in stato di ipotermia.

(in aggiornamento)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO