Costa d’Avorio, assalto in un hotel di Grand-Bassam: 16 morti. Al Qaida rivendica

16.21 - Con un nuovo post, questa volta in inglese, apparso su internet, al Qaida nel Maghreb islamico (Aqmi) ha di nuovo rivendicato l'attacco di ieri in Costa d'Avorio. È il quarto post dopo quelli pubblicati in altre tre lingue e cioè uno in arabo, uno in francese e un altro in spagnolo. Il post è stato riportato dal sito web Site - Search for International Terrorist Entities Institute. Nel testo si legge:

"Per grazia di Allah onnipotente, tre eroi dei cavalieri di Qaedat al Jihad nel Maghreb islamico sono stati in grado di fare irruzione nel resort turistico di Grand Bassam, a est della città di Abidjan in Costa d'Avorio"

viene anche detto che saranno resi noti ulteriori dettagli.

14 marzo, 8:45 - Il messaggio del segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon: "Impegno delle Nazioni Unite a sostenere il popolo della Costa d'Avorio in questo momento difficile e il pieno sostegno al governo della Costa d'Avorio nei suoi sforzi per consegnare gli autori di questi crimini alla giustizia".

20.45 - È di 16 morti (14 civili e 2 soldati) il bilancio dell’attentato terroristico portato quest’oggi alle strutture turistiche della spiaggia di Grand-Bassam, in Costa D’Avorio, a una quarantina di chilometri da Abidjan.

Il presidente ivoriano Alassane Ouattara ha detto che sei terroristi sono stati uccisi e, secondo fonti di sicurezza riportate da Afrikatv, l’attentato è stato rivendicato dal movimento jihadista dell’Africa Occidentale Al Morabitun.

Secondo TF1 le vittime europee sarebbero cinque ed una di queste sarebbe sicuramente francese. Il presidente francese François Hollande ha definito “attentato vigliacco” l’attentato di quest’oggi ed ha assicurato alle autorità ivoriane il massimo sostegno “nella ricerca degli aggressori e nella lotta al terrorismo”.

Circa trenta le persone ferite, fra cui un bambino.

19.11 - “Le forze di difesa e di sicurezza ivoriane sono intervenute immediatamente e hanno potuto neutralizzare sei terroristi. I rastrellamenti sono in corso. Un bilancio dettagliato sarà comunicato nelle prossime ore. Invitiamo la popolazione a mantenere la calma” è stato il messaggio diffuso dal Governo della Costa d’Avorio. Il ministro dell’Interno Hamed Bakayoko ha spiegato che non è ancora chiaro quanti siano stati gli assaltatori che hanno agito a Bassam, ma ha aggiunto che sei di essi sono stati “neutralizzati”.


18.15 - Sul suo sito Internet, il consolato generale di Francia ad Abidjan chiede ai cittadini francesi di non muoversi fra Assine, Bassam e Abidjan "per non ostacolare l’azione delle forze dell’ordine".

Ecco due tweet di Abidjan.net che mostrano le prime immagini provenienti dal luogo dell’attacco terroristico. Nel primo sono le immagini dei soccorsi prestati ai feriti, nel secondo viene mostrata la liberazione degli ostaggi.



A breve la presidenza della Costa d’Avorio dovrebbe emettere un commento ufficiale sui fatti.

Intanto su Twitter è stato lanciato l'hashtag #PrayforBassam

17.45 - Fonti di polizia citate da Reuters confermano la morte di 12 persone, di cui almeno quattro di nazionalità europee. Al momento non è stato reso noto da quali Paesi arrivassero le vittime:

Per il momento abbiamo un totale di 12 morti, inclusi 4 Europei. Non sappiamo se ce ne sono altri.

17.22 - Il governo locale, in un comunicato citato dalla CNN, precisa che sarebbero almeno due gli hotel teatro dell’attacco di oggi, due hotel limitrofi che danno sulla spiaggia. Nello stesso comunicato si parla di undici vittime (5 uomini, 5 donne e un bambino), ma non si specifica che si tratta di morti o feriti.

17.20 - Fonti ancora da confermare riferiscono di almeno 7 persone rimaste uccise.

17.16 - I media locali riferiscono di almeno 4 uomini armati di cui non si conoscono l’identità né le motivazioni.

17.08 - L’attacco sarebbe ancora in corso. Alcuni testimoni hanno parlato di un numero non precisato di uomini pesantemente armati che hanno aperto il fuoco contro i presenti gridando “Allahu Akbar”. Un altro testimone ha confermato a France24 di aver contato almeno sei cadaveri.

17.00 - Ecco uno dei video diffusi su Facebook:

attaque dès djihadistes a grand Bassam à l'hôtel étoile du sud

Posted by Yann Yves Boris Torres on Sunday, March 13, 2016

16.56 - Il resort teatro della sparatoria è l’Hotel Residence “Etoile du Sud” di Grand-Bassam.

16.55 - La Farnesina sta verificando se ci siano italiani coinvolti nell'attentato.

16.54 - Secondo fonti locali il numero delle persone rimaste uccise sarebbe già salito a 6. Ancora da verificare, invece, il bilancio dei feriti.

16.47 - Il sito Abidjan.net conferma che l’assalto sarebbe avvenuto in un resort frequentato principalmente da turisti occidentali. Almeno due le persone armate che hanno preso parte all’attacco, mentre il numero delle persone rimaste uccise sarebbe salito a 3.

16.45 - La stampa francese, citando testimoni oculari, riferisce che la sparatoria sarebbe iniziata all’interno di un hotel, un resort di Grand-Bassam.

16.30 - Momenti di terrore questa mattina in Costa d’Avorio, quando diversi colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi sulla spiaggia di Grand Bassam, sito turistico molto frequentato a circa una quarantina di chilometri da Abidjan, la città più popolata dal Paese.

La situazione non è ben chiara al momento, ma stanno iniziando a girare su Facebook video che mostrano gente terrorizzata in fuga. L’attacco, secondo quanto riferisce RFI sarebbe ancora in corso e ci sarebbero almeno due morti.

costa-davorio-sparatoria-spiaggia.jpg

(in aggiornamento)

Foto | Facebook

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO