Lesbo: Papa Francesco riparte con tre famiglie di profughi

Gesto simbolico e di clemenza di Papa Francesco. Dopo la visita a Lesbo, il Pontefice ha deciso di portare in Vaticano dodici rifugiati, tre famiglie con sei bambini. I migranti sono saliti a bordo dell'aereo papale a Mitilene.

Padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede, ha detto a riguardo: "Il Papa ha voluto fare un gesto di accoglienza nei confronti dei rifugiati, accompagnando a Roma con il suo stesso aereo tre famiglie di rifugiati dalla Siria, 12 persone in tutto, di cui 6 minori. Si tratta di persone che erano già presenti nei campi di accoglienza di Lesbo prima dell'accordo fra Unione Europea e Turchia. Tutti i membri delle tre famiglie sono musulmani".

Si apprende che due delle famiglie che Francesco sta portando a Roma vengono da Damasco. La terza, invece, viene da Deir Azzor (zona occupata dall'Isis). Il loro trasferimento è stato reso possibile grazie ad un accordo tra le autorità greche ed italiane.

La Santa Sede rende noto anche che l'accoglienza e il mantenimento delle tre famiglie sarà a carico del Vaticano. L'ospitalità iniziale sarà offerta dalla Comunità di Sant'Egidio.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 386 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO