Terremoto in Ecuador: il cane che salvò 7 persone è morto per la stanchezza

Cane Dayko morto in Ecuador

I vigili del fuoco di Ibarra hanno manifestato la loro profonda tristezza con una nota ufficiale diramata attraverso Facebook con la quale hanno annunciato la morte di Dayko, il labrador di quattro anni che lavorava con loro in qualità di cane addestrato per i salvataggi fin da quando aveva un anno e mezzo. Dayko è stato eroico durante le operazioni di soccorso in seguito al terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito l’Ecuador lo scorso 16 aprile. Il suo aiuto è stato fondamentale per aiutare sette persone a salvarsi dopo che erano rimaste intrappolate sotto le macerie.

I vigili del fuoco di Ibarra hanno spiegato che dall’autopsia di Dayko è emerso che è morto a causa di un infarto miocardico e di una insufficienza respiratoria acuta che sono stati provocati da un colpo di calore. Hanno infatti spiegato che i cani non hanno un sistema di regolazione della temperatura efficiente come quello umano, perché non eliminano il calore attraverso la sudorazione come noi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4117 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO