Cile, tenta il suicidio lanciandosi nella fossa dei leoni: uccisi due esemplari di leone africano

Voleva togliersi la vita e per farlo aveva deciso di lanciarsi nella fossa dei leoni dello zoo di Santiago del Cile, il Chilean National Zoo, ma non è riuscito nell’intento e col suo folle gesto ha portato alla morte di due leoni africani presenti nella struttura, uccisi dai guardiani dello zoo nel tentativo di salvarlo.

É accaduto nella mattinata di ieri. Franco Luis Ferrada Roman, 20 anni, è riuscito a introdursi nella fossa dei leoni e, dopo essersi tolto tutti i vestiti, si è lanciato contro gli animali, pronto a farsi attaccare e uccidere. I leoni hanno reagito a quell’aggressione e, come documentato nel video girato da alcune delle persone che hanno assistito alla scena - SCONSIGLIATO A CHI SI IMPRESSIONA FACILMENTE, hanno iniziato a giocare pesantemente con lui, arrivando anche a morderlo.

I guardiani delle zoo, dopo aver fatto evacuare le persone presenti, sono intervenuti sparando ai due leoni africani - un leone e una leonessa - uccidendoli. Il 20enne, forse affetto da problemi psichici, è stato salvato e trasferito in gravi condizioni nel più vicino ospedale. La stampa locale riferisce che non sarebbe in pericolo di vita.

Secondo quanto riferito dalle autorità locali, il 20enne sarebbe entrato nello zoo pagando un biglietto. Mentre cercava di farsi uccidere dai leoni, secondo il racconto di alcuni testimoni, farneticava frasi senza senso riferite a Gesù.

L’accaduto sta riscuotendo velocemente molto risalto internazionale, non solo per la follia del 20enne, ma anche per le azioni dei guardiani delle zoo, che sarebbero intervenuti troppo tardi e non avrebbero utilizzato del tranquillante per sedare i leoni. Avrebbero perso tempo per tentare di allontanare i leoni con dell’acqua e per evacuare gli spettatori.

tentato-suicidio-leoni.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1488 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO