Bruxelles: corteo anti austerità. Scontri e feriti

Colpito anche il capo della sicurezza belga.

A Bruxelles i sindacati hanno organizzato oggi un corteo di protesta contro l’austerità, ma durante la manifestazione ci sono stati scontri con le forze dell’ordine che hanno usato anche lacrimogeni, un cannone ad acqua e spray al peperoncino per cercare di fermare coloro che protestavano con lancio di petardi, bottiglie e pietre.

Gli scontri sono avvenuti principalmente alla Gare du Midi, dove l’atmosfera era molto tessa e sulla zona c’era anche un elicottero di sorveglianza. Ci sono stati almeno otto feriti tra i manifestati e due tra la polizia. Uno degli agenti feriti sarebbe il commissario Vandesrmissen, il capo della sicurezza, colpito alla testa. Gli scontri sono stati causati, come spesso avviene in queste circostanze, da alcuni infiltrati con il volto coperto.

La polizia ha deciso di chiudere momentaneamente, per motivi di sicurezza, le stazioni della metro Porte de Hal e Lemonnier, il tunnel della Porte de Hal e boulevard du Midi in entrambi i sensi. Le informazioni sul numero dei partecipanti alla manifestazione non sono precisi: la polizia locale dice che erano 60mila persone, i sindacati parlano di 50mila manifestanti, mentre la polizia federale dice che sono stati 37.500.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO