Gaza: nuovi raid di Israele. Hamas approva 13 condanne a morte

A general view shows an impoverished area in the southern Gaza Strip city of Khan Yunis, on May 9, 2016.  / AFP / THOMAS COEX        (Photo credit should read THOMAS COEX/AFP/Getty Images)

Rimane alta la tensione nella Striscia di Gaza, dove l'ipotesi di un attacco israeliano, simile al tristemente noto "Margine Protettivo" di due anni anni fa, non è affatto tramontata. Intanto, ieri, il lancio di un razzo da parte dei palestinesi nella regione del Sha'ar HaNegev ha scatenato l'immediata reazione dei cacciabombardieri di Tel Aviv, che hanno colpito due siti di Hamas.

A confermare l'operazione anche il portavoce militare israeliano, che ha dichiarato: "l'esercito ritiene Hamas responsabile per tutti gli attacchi che provengono dalla Striscia" (cit. Ansa). Fortunatamente il bombardamento non ha provocato danni alle persone.

Evidenziamo che mercoledì, secondo fonti palestinesi, l'esercito israeliano avrebbe aperto il fuoco contro contadini e agricoltori palestinesi nel sud della Striscia. E, contemporaneamente, le navi da guerra di Israele avrebbero preso di mira alcuni pescatori nelle acque palestinesi, a nord di Gaza City.

Da settimane si teme una nuova escalation militare nell'enclave palestinese. A tale riguardo, segnaliamo che Israele ha recentemente accusato Hamas di aver costruito gallerie sotterranee. Per tutta risposta, il gruppo che controlla Gaza dal 2007 ha detto di essere pronto a respingere le truppe dello Stato ebraico entrate nel proprio territorio.

Nella Striscia, non si ha paura solo di una nuova offensiva. Come riporta l'agenzia Nena News, la combinazione di embargo, disoccupazione, carenza di energia e acqua potabile stanno creando una situazione a tratti ingovernabile. L'emergenza sociale ha fatto esplodere fenomeni di criminalità, con l'aumento di furti e omicidi.

Hamas sulla questione criminalità si mostra inflessibile. Ieri, i suoi rappresentanti, nel Consiglio nazionale palestinese, hanno votato a favore della pena di morte per 13 condannati per omicidi e reati comuni. Inoltre, il movimento islamico ha preso provvedimenti restrittivi anche contro i mendicanti che affollano le strade.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO