San Diego, proteste contro Trump sfociano in violenza: 35 arresti

Ancora scontri in occasione di un comizio del candidato repubblicano alla Presidenza degli Stati Uniti Donald Trump a San Diego, in California, dove nella giornata di ieri sono finite in manette ben 35 persone.

Le autorità hanno dichiarato illegittimo il raduno di oppositori davanti al Convention Center in cui Trump stava facendo campagna elettorale e la situazione è degenerata in pochi istanti, con sassi e bottiglie d’acqua lanciate contro le forze dell’ordine. Scontri anche tra sostenitori e oppositori del discusso candidato, al punto da richiedere l’intervento degli agenti in tenuta antisommossa.

Trump, quando la situazione era già tornata alla normalità, è corso su Twitter per elogiare il lavoro delle autorità:


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO