Andria, scontro tra due treni: 23 morti e 52 feriti. Terminato l'intervento dei vigili del fuoco

19.00 - I vigili del fuoco a lavoro da ieri mattina sul luogo dell’incidente hanno concluso oggi pomeriggio l’intervento di rimozione dei vagoni e dei rottami dai binari. Nessun corpo è stato rinvenuto in quest’ultima fase e il bilancio aggiornato in giornata può considerarsi definitivo.

Nel corso dalla giornata odierna è stata identificata anche l’ultima vittima, il 60enne di Andria Giovanni Porro, in viaggio per recarsi a lavoro presso la Comunità Montana di Ruvo.

I funerali delle vittime, salvo slittamenti dell’ultimo minuto, dovrebbero tenersi nella mattinata di sabato 16 luglio.

16.45 - É stato aggiornato, per fortuna al ribasso, il bilancio delle vittime dell'incidente ferroviario avvenuto ieri mattina tra Andria e Corato. Lo ha confermato oggi il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, in conferenza stampa insieme al professore di medicina legale Franco Introna: sono 23 le persone rimaste uccise e solo una di loro non è ancora stata identificata. Si tratterebbe di un cittadino italiano di sesso maschile tra i 55 e i 60 anni di età.

Dei 52 feriti, invece, 24 risultano ancora ricoverati in ospedale e 8 di questi sono in prognosi riservata.

13 luglio, 9.30 - Dopo la notte il bilancio si aggrava: i morti sono 27 mentre i feriti restano 50. I soccorritori hanno lavorato tutta la notte e non escludono la presenza di altri corpi tra le lamiere dei due treni.

21.50 - A quasi dodici ore dalla tragedia il bilancio è ancora provvisorio e, come anticipato dal ministro Graziano Delrio, destinato a salire.

Al momento, mentre le operazioni di soccorso e di ricerca di eventuali feriti rimasti intrappolati prosegue senza sosta, il bilancio è di 25 persone rimaste uccise e circa 50 feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni.

16.50 - Il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, a poche ore dall’incidente, ha promesso l’avvio in tempi celeri di una commissione di indagine ministeriale per chiare le cause della tragedia e identificare le eventuali responsabilità:

Ho inviato gli ispettori, faremo una commissione d’indagine per capire le cause di questa tragedia che addolora tutto il Paese. Il bilancio è in evoluzione. Non sappiamo quali siano state le cause dello scontro, che è stato violentissimo Siamo vicini alle famiglie delle vittime. Adesso mi reco in Prefettura per organizzare il da farsi. Esprimo un grazie agli operatori di soccorso.

Le operazioni di soccorso proseguono senza sosta ormai da ore, così come è in corso l’identificazione dei corpi già recuperati. L’unica certezza, al momento, è che il macchinista di uno dei due treni è deceduto nell’impatto.

15.35 - Giuseppe Corrado, vicepresidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani, ha invitato i cittadini a presentarsi a donare sangue negli ospedali di Andria e di Barletta:

Ci sono 20 vittime e quattro feriti in codice 4. La situazione è in evoluzione. Abbiamo bisogno di sangue di gruppo zero negli ospedali di Andria e Barletta.

14.20 - L’ultimo bilancio provvisorio è di 11 morti e 18 feriti trasferiti in vari ospedali della zona. Circa 10 di questi, secondo quanto si apprende, sarebbero in condizioni grave.

Antonio Nunziante, vicepresidente della Regione Puglia, ha precisato:

La situazione è drammatica e sul numero dei morti siamo in grosso difetto.

É ancora presto per attribuire le responsabilità dell’accaduto, ma secondo quanto riferito da TgNorba24, l’incidente sarebbe il frutto di un errore umano: uno dei due treni coinvolti sarebbe partito in anticipo dalla stazione. Le verifiche sono ancora in corso.

13.10 - Arrivano le prime immagini dal luogo dell'incidente. Il bilancio è ancora provvisorio e i soccorsi si trovano ancora sul posto:

12.46 - L'incidente, lo riferisce la stampa locale, si è verificato intorno alle 11.30 di oggi nei pressi della casa cantoniera tra Corato e Andria.

12.40 - Adnkronos parla di almeno 10 morti, ma al momento non siamo in grado di verificare quel numero. Anche Tgr Rai Puglia conferma quel primo bilancio.

12.30 - É di almeno 4 morti e decine di persone rimaste ferite il bilancio di un incidente ferroviario avvenuto questa mattina in aperta campagna tra i comuni di Andria e Corato, nell’Alta Murgia.

Due mezzi delle Ferrovie del Nord Barese si sarebbero scontrati frontalmente su un tratto a binario unico.

Sul posto si trovano già le ambulanze del 118 e i vigili del fuoco.

incidente-treni-puglia.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 133 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO