Operazione anti-terrorismo in Canada: ucciso un 24enne sostenitore dell’ISIS

aaron-driver.jpg

La polizia canadese ha ucciso un sospettato di terrorismo nel corso di un’operazione nella provincia dell’Ontario, al confine con gli Stati Uniti. Lo ha reso noto la stessa Royal Canadian Mounted Police, spiegando di aver compiuto un raid in un’abitazione di Strathroy, a circa 225 chilometri a sud-est di Toronto.

Il sospettato ucciso è il 24enne Aaron Driver, già finito in manette nel 2014 per dei tweet in supporto dello Stato Islamico con lo pseudonimo Harun Abdourahman. Il giovane era stato nuovamente interrogato nel 2015 e rilasciato su cauzione, con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico e di non poter accedere a Internet.

Driver, secondo quanto ricostruito dalle autorità canadesi, stava pianificando un attentato suicida: avrebbe voluto farsi esplodere con la propria automobile in un’area pubblica e affollata:

Abbiamo identificato un sospettato e preso tutte le azioni necessarie per assicurarci che non fosse più un pericolo per la sicurezza pubblica.

I dettagli dell’operazione non sono ancora stati resi noti, ma una fonte della polizia ha riferito a CBC News che il giovane, all’arrivo degli agenti, avrebbe azionato un dispositivo esplosivo che ha provocato il ferimento di sé stesso e di un’altra persona.

Il 24enne sarebbe stato ucciso mentre cercava di detonare un secondo dispositivo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO