Gorizia, pensionato spara ai ragazzi che giocano a pallone: arrestato

gettyimages-600032470.jpg

Sabato scorso i carabinieri di Monfalcone (Gorizia) hanno arrestato un pensionato di 66 anni con l'accusa di tentato omicidio. L'uomo, un triestino residente a Monfalcone da diversi anni, è un ex insegnante ed ha aperto il fuoco con la sua “Walter” 7,65 regolarmente detenuta su un gruppo di ragazzi tra i 16 e i 18 anni che stavano giocando a calcio nel cortile del suo palazzo. Infastidito dai rumori, l'uomo ha prima esploso tre colpi in aria e poi ha preso la mira ed ha sparato verso uno dei ragazzi, non riuscendo fortunatamente a centrarlo.

Il giovane ha riportato solo una piccola escoriazione sul costato, provocata da una scheggia d'asfalto che si è sollevata quando il proiettile si è conficcato al suolo. Danni fisici trascurabili dunque, che però evidenziano la volontà di sparare proprio dove in quel momento si trovava un gruppo di ragazzini. Arrivati sul posto i carabinieri hanno indossato le protezioni e sono andati ad arrestare l'uomo che nel frattempo aveva riposto la sua pistola in un cassetto della casa, mantenendo comunque il colpo in canna.

Secondo il racconto dei carabinieri il pensionato non si sarebbe reso immediatamente conto della gravità della sua folle azione. I militari hanno sequestrato l'arma e condotto l'uomo nel carcere di Gorizia. In casa hanno trovato altre 3 pistole, una carabina e due fucili, oltre a ben 700 proiettili. Tutte armi regolarmente detenute.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO