Germania, 2 esplosioni a Dresda davanti a centro congressi e moschea

Nessun ferito a causa delle esplosioni e nessuna rivendicazione. La Polizia segue "la pista xenofoba"

Ieri notte a Dresda sono esplosi due ordigni artigianali: il primo davanti ad una moschea ed il secondo nei pressi di un centro congressi. Le detonazioni non hanno causato vittime o feriti, ma solo danni. Non ci sono state rivendicazioni ma il capo della Polizia locale, Horst Kretschmar, ha annunciato che le sue indagini si sono subito concentrate sugli ambienti xenofobi dell'estrema destra. Possibile che ci sia anche un legame con le celebrazioni per la riunificazione della Germania in programma il prossimo 3 ottobre che quest'anno si svolgeranno proprio a Dresda alla presenza del presidente federale Joachim Gauck e della cancelliera Angela Merkel.

In città è molto forte il movimento 'Pediga' di Lutz Bachmann, un'organizzazione dichiaratamente anti-islam e anti-stranieri che ogni lunedì, da oramai due anni, organizza una marcia di protesta. La Sassonia è un Land nel quale le tensioni sociali sono decisamente forti a causa delle condizioni economiche ancora molto diverse rispetto alla Germania occidentale.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO