Sciopero dei medici il 28 novembre 2016: "Pochi e maltrattati"

Nuovo sciopero della sanità pubblica

sciopero.jpg

È previsto per il 28 novembre 2016 il nuovo sciopero di medici, sanitari e veterinari della sanità pubblica. La giornata di agitazione prevista potrebbe essere sospesa in caso di novità dal fronte del governo, che per il momento non ci sono state.

Lo sciopero annunciato dalle associazioni "ci sarà a meno che non saranno accolte le nostre proposte su contratti e assunzioni nel maxiemendamento alla Legge di Stabilità": questo è stato dichiarato nella conferenza stampa nella quale è stata presentata l'agitazione. "Pochi medici e maltrattati", è stato ripetuto.

Costantino Troise, segretario dell'Annao, ha spiegato le motivazioni che hanno portato allo sciopero: "La legge di bilancio si è dimenticata di medici, veterinari e sanitari, ovvero di tutti coloro che in questi anni difficili ha garantito anche in carenza di risorse economiche che il servizio sanitario nazionale continuasse a tutelare la salute degli italiani".

"Veniamo da anni di tagli - ha aggiunto il segretario Fp CGIL Medici Massimo Cozza - e le risorse stanziate non permettono di sostituire i medici che andranno in pensione. Questo ci mette di fronte a una situazione di critica per medici e cittadini, perché sono a rischio l'accesso alle prestazioni e le liste d'attesa non potranno che allungarsi".

Vota l'articolo:
4.20 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO