Berlino, strage di Natale: caccia al terrorista in tutt'Europa. Nel tir documenti di un tunisino

19.10 - Arrivano maggiori dettagli sull’identità del giovane ricercato dalle autorità di tutta Europa in relazione all’attentato di Berlino. Il giovane è stato identificato come Anis Amri, 23enne tunisino che potrebbe trovarsi nell’area di Emmerich, nella Germania occidentale al confine con i Paesi Bassi.

Amri sarebbe giunto in Italia nel 2012 e da qui avrebbe raggiunto la Germania nel 2015, dove ha fatto richiesta di asilo e ottenuto un permesso di permanenza temporaneo. Le autorità hanno precisato che il giovane era già stato segnalato all’antiterrorismo e già nel giugno scorso doveva essere deportato.

La polizia tedesca ha offerto 100 mila euro per chiunque fornisca informazioni utili all’arresto di Anis Amri.

anis-amri.jpg
12.10 - Dopo il rilascio del sospetto attentatore di Berlino, il 23enne richiedente asilo originario del Pakistan, prosegue la caccia all'uomo in Germania e in tutta Europa. Dell'attentato è giunta una rivendicazione dell'Isis attraverso l'agenzia Amaq.

L'attacco terroristico al mercatino di Natale di Berlino ha scosso la Germania e tutto il vecchio continente, dopo che lunedì sera un camion è stato lanciato a tutta velocità sulla gente che affollava la bancarelle natalizie facendo 12 morti e 48 feriti di cui 14 versano in gravissime condizioni secondo il Ministero dell'Interno tedesco.

Le analisi sul dna sul giovane fermato poche ore dopo la strage (vicino allo zoo di Berlino), confrontati con i reperti trovati nel camion, lo hanno scagionato da ogni accusa. Ancora nessuna notizia invece sulla giovane italiana dispersa Fabrizia Di Lorenzo, 31enne di Sulmona, il cui cellulare è stato rinvenuto sul luogo dell'attentato.

L'autore della strage, o gli autori della strage, resta/restano dunque ancora in fuga. Il capo della polizia di Berlino Klaus Kandt non ha escluso che ad agire lunedì sera sia stato un vero e proprio commando. Nelle ultime ore si è diffusa la notizia che nel camion sarebbero stati trovati documenti di un cittadino originario della Tunisia colpito da un provvedimento di espulsione.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO