Pavia: abusi su tre dipendenti di impresa di pulizie

pavia.jpg

Un uomo di 60 anni è stato rinviato a giudizio con l'accusa di violenza sessuale ai danni di tre sue dipendenti.

L'imprenditore, titolare di un'impresa di pulizie in provincia di Pavia, avrebbe preso di mira alcune delle donne che lavoravano per lui, scegliendo come vittime quelle che avevano problemi personali, che erano reduci da separazioni e che hanno figli da mantenere.

A presentare denuncia tre donne tra i 40 e i 45 anni. Secondo l'accusa, l'uomo agiva quando le sue vittime rimanevano da sole al lavoro e in alcuni casi le accompagnava nelle strutture che la sua impresa aveva in gestione, in alcuni casi anche strutture pubbliche.

La Provincia Pavese scrive che "in un caso, la vittima sarebbe stata tirata giù da una scale mentre era intenta a pulire e violentata sul pavimento. Ma gli abusi, sempre in base a quanto emerso dalle indagini, sarebbero avvenuti, in alcuni casi, anche nelle abitazioni delle donne, che l’uomo poi riaccompagnava, o durante i tragitti in macchina".

Il processo inizierà il 30 marzo, il 60enne dovrà rispondere dell'accusa di violenza sessuale aggravata dal rapporto professionale con le vittime degli abusi.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO