Papa Francesco ricorda la madre e la fine della seconda guerra mondiale

Il racconto di Bergoglio

Questa mattina, nel corso della messa di Santa Marta, Papa Francesco ha voluto raccontare un aneddoto di molti anni fa. Lui aveva cinque anni, ma il giorno in cui si annunciò la fine della guerra è rimasto impresso nella sua memoria.

Così Beroglio inizia a raccontare quell'episodio: "un aneddoto, perché è una cosa che a me fa bene ricordare... ero bambino, avevo cinque anni e, ricordo, cominciò a suonare l’allarme dei vigili del fuoco, poi dei giornali e nella città, questo si faceva per attirare l’attenzione su un fatto o una tragedia o un’altra cosa".

"Subito sentii la vicina di casa che chiamava la mia mamma - dice Francesco - “Signora Regina, venga, venga, venga!”. E mia mamma è uscita un po’ spaventata: “Cosa è successo?”. E quella donna dall’altra parte del giardino le diceva: “È finita la guerra!” e piangeva".

Francesco continua a ricordare: "Ho visto queste due donne abbracciarsi, baciarsi, piangere insieme perché quella guerra era finita".

L'aneddoto è stato utilizzato da Papa Francesco per spiegare ai fedeli che il grido "la guerra è finita" dovrebbe essere ripetuto oggi da ogni persona per avere finalmente la pace "nel cuore ma anche in famiglia, nel quartiere, sul posto di lavoro e, via via, fino al mondo intero". Il Pontefice ha sottolineato che i conflitti nascono dalle piccole cose sfociano nei «bombardamenti di scuole e ospedali» per «il potere» e «un pezzo di terra in più».

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO