Isis: risarcito per la detenzione a Guantamano, si fa saltare in aria a Mosul

Aveva ricevuto un milione di sterline per l'errata detenzione a Guantamano; nel frattempo, però, era diventato un terrorista per davvero.

schermata-2017-02-22-alle-10-50-22.png

Anni fa, era stato detenuto a Guantamano come sospetto terrorista; liberato, aveva anche ricevuto un milione di sterline da parte del governo inglese. In questi giorni, si è fatto saltare in aria come kamikaze a Mosul, dove si sta combattendo una feroce battaglia.

La notizia è stata data dal Telegraph, che ha anche ricostruito l'identità di Ronald Fiddler, britannico convertito che si faceva ora chiamare Jamal al-Harith.

La sua liberazione da Guantamano era avvenuta nel 2004, ottenendo anche risarcimenti per via dei maltrattamenti che aveva subito durante la detenzione. La sua radicalizzazione, però, era nel frattempo cominciata (e se ne aveva avuto notizia già un anno fa); così, conquistata la libertà, l'uomo è volato in Siria dove ha seguito le vicende dell'Isis, fino a decidere di farsi saltare in aria all'interno della sua auto.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO