I 4 missili della Corea del Nord finiscono anche nel mar del Giappone

Hanno volato per circa mille chilometri.

Replicas of a North Korean Scud-B missile (C) and South Korean Nike missiles (R) are displayed at the Korean War Memorial in Seoul on March 6, 2017. Nuclear-armed North Korea launched four ballistic missiles on March 6 in another challenge to President Donald Trump, with three landing provocatively close to America's ally Japan. / AFP PHOTO / JUNG Yeon-Je        (Photo credit should read JUNG YEON-JE/AFP/Getty Images)

I missili lanciati dalla Corea del Nord hanno volato per circa mille chilometri prima di cadere nel mar del Giappone, una zona economica di competenza esclusiva del Giappone. Il tutto è avvenuto quando in Italia erano le 23.30 di domenica, alle 7 del mattino nell'ora locale.

I missili sono partiti da Dongchang-ri, nella costa nord-ovest della Corea del Nord. Secondo la Corea del Sud si tratta di una grave sfida e provocazione nei confronti della comunità internazionale: anche per questo ha sollecitato la creazione di uno scudo antimissilistico.

Il premier giapponese Abe non l'ha presa bene: "È una nuova dimensione nelle minacce nord-coreane e una grave provocazione per la nostra sicurezza nazionale".

La mossa di Pyongyang sembrerebbe essere una risposta alle manovre congiunte compiute da USA e Corea del Sud nel corso delle loro classiche esercitazioni militare. Questa volta, però, si è arrabbiata anche la Cina.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO