Napoli: arresti per corruzione alla Fondazione Pascale


Sette persone sono state arrestate per corruzione in seguito ad un'indagine sull'Istituto Nazionale Tumori - IRCCS "Fondazione G. Pascale".

Tra di loro anche un primario della struttura e sua moglie. I magistrati ipotizzano che il medico avrebbe chiesto con urgenza alcuni dispositivi per la cura dei tumori al fegato. Chiedeva in particolare dispositivi prodotti da alcune aziende tra cui quella gestita proprio dalla moglie.

Gli inquirenti sottolineano che così si garantiva "in modo sistematico l'aggiudicazione di una serie di forniture di prodotti medicali", senza effettuare gare d'appalto.

Il procuratore aggiunto Nunzio Fragliasso spiega il danno per la comunità: "Dalle indagini è emerso che le procedure di approvvigionamento di questo dispositivi medicali non erano in sintonia con la normativa statale vigente. Non erano trasparenti, data anche una maggiorazione del prezzo".

I numeri dell'indagine sui sequestri sono rilevanti: "Il gip ha disposto il sequestro preventivo per circa 1,9 milioni di euro relativi alle somme corrispondenti alle gare aggiudicate in maniera illecita", ha raccontato il colonnello Giovanni Salerno del Nucleo di Polizia Tributaria Napoli.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO