Torino, fermato il rapinatore che terrorizzava gli studenti

La polizia di Torino ha arrestato un uomo con l’accusa di essere responsabile di tre rapine e due tentate rapine ai danni degli allievi della scuola di Corso Matteotti, in centro nel capoluogo piemontese.

Secondo quanto rivelato da Askanews infatti l'uomo pedinava i ragazzi tra gli 11 e i 13 anni, all’uscita delle scuole medie e superiori, per poi farsi consegnare soldi e cellulare, in alcuni casi anche con violenza: in un caso un bambino, alla vista del rapinatore, ha buttato a terra lo zaino e si è dato alla fuga, mentre un’altra ragazzina di 13 anni è stata immobilizzata a terra nell’androne della propria abitazione, dove e stata poi soccorsa dai condomini.

I ragazzi erano ormai terrorizzati dal fare brutti incontri e la stessa preside aveva inviato una lettera ai genitori per sensibilizzarli sull’accaduto. Grazie a un’operazione congiunta tra squadra mobile, commissariato San Secondo di Torino e carabinieri, gli agenti hanno arrestato l’uomo a casa di un’amica. Da tempo tossicodipendente, ha confessato.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO