Unicef: Siria, 652 bambini uccisi e 850 reclutati nel 2016

L'Unicef ha pubblicato oggi il report "Hitting Rock Bottom", con i numeri relativi alla situazione dei più piccoli in Siria. Il bilancio dello scorso anno è drammatico: il 2016 può essere considerato l'anno peggiore per i bambini in Siria.

Almeno 652 bambini sono stati uccisi in Siria nel 2016, il 20% in più rispetto al 2015. Di questi, 255 sono stati uccisi mentre erano a scuola oppure in prossimità dell'edificio scolastico.

Numeri drammatici anche relativi ai bambini che sono stati reclutati: oltre 850, più del doppio rispetto all'anno precedente. Unicef segnala come i bimbi vengano reclutati in ruoli di combattimento e - nei casi più estremi - utilizzati come kamikaze o giustizieri.

Geert Cappelaere, responsabile di Unicef della regione, sottolinea da Homs come queste condizioni segnino a vita i piccoli che sopravvivono al dramma della guerra.

È difficilissimo, allo stato attuale, soccorrere i bambini in Siria: quasi tre milioni sono in aree difficili da raggiungere, 280.000 inoltre sono in aree sotto assedio, dunque totalmente isolati.

Chi è riuscito a scappare della guerra in Siria, vive da sfollato: Unicef stima la presenza di oltre 2,3 milioni di bambini siriani rifugiati in Turchia, Libano, Giordania, Egitto e Iraq.

Foto: UNICEF

Vota l'articolo:
5.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO