Attacco hacker pro Turchia: violati decine di profili Twitter

Una lunga serie di account Twitter di aziende, giornali, organi istituzionali, tutti di alto profilo, sono stati attaccati da un gruppo di hacker (presumibilmente di origine turca), attraverso l’applicazione Twitter counter. Tutti ad un certo punto hanno cominciato a pubblicare lo stesso messaggio, scritto in turco, con allegato un video di un discorso di Erdogan del 2009.

Nel tweet ci sono alcuni hashtag con scritto “nazigermania e naziolanda”, un riferimento alle recenti tensioni diplomatiche fra il presidente turco e alcuni Stati europei e la frase “ci vediamo il 16 aprile”, giorno in cui si svolgerà il referendum costituzionale in Turchia.Twitter ha confermato l’attacco, che secondo i giornali turchi è da attribuire proprio ad hacker di Ankara.

Fra gli account attaccati ci sono quelli dell’Unicef, di Amnesty International, Bbc, Forbes, alcuni ministeri francesi, ma anche Justin Bieber, Toyota Italia e Italo Treno.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO