Papa Francesco: "Siria, inaccettabile strage". Appello "a chi ha responsabilità politiche"


Una strage "inaccettabile". Poi l'appello a chi "ha responsabilità politiche". Papa Francesco, durante l'Udienza generale del mercoledì in piazza San Pietro, ha ricordato l'ultima strage in Siria e si è rivolto ai politici.

"Assistiamo inorriditi agli ultimi eventi in Siria", ha premesso il pontefice. Bergoglio ha ricordato che anche tanti bambini sono morti a causa dell'attacco: "Esprimo la mia ferma deplorazione per l’inaccettabile strage avvenuta ieri nella provincia di Idlib, dove sono state uccise decine di persone inermi, tra cui tanti bambini".

Papa Francesco rivolge poi il suo appello: "Prego per le vittime e i loro familiari e faccio appello alla coscienza di quanti hanno responsabilità politiche, a livello locale e internazionale, affinché cessi questa tragedia e si rechi sollievo a quella cara popolazione da troppo tempo stremata dalla guerra".

Il pensiero del Papa va anche a coloro che stanno prestando i soccorsi e gli aiuti in Siria: "Incoraggio, altresì, gli sforzi di chi, pur nell’insicurezza e nel disagio, si sforza di far giungere aiuto agli abitanti di quella regione".

Da Bergoglio anche un riferimento alla strage di San Pietroburgo: "Il mio pensiero va in questo momento al grave attentato dei giorni scorsi nella metropolitana di San Pietroburgo, che ha provocato vittime e smarrimento nella popolazione. Mentre affido alla misericordia di Dio quanti sono tragicamente scomparsi, esprimo la mia spirituale vicinanza ai loro familiari e a tutti coloro che soffrono a causa di questo drammatico evento".

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO