Amatrice, Pirozzi: "Cacciati turisti del dolore che si facevano i selfie sulle macerie"


Amatrice, città semidistrutta e ora location per i selfie dei "turisti del dolore". Così li chiama il primo cittadino Sergio Pirozzi, che oggi ha raccontato una storia in collegamento con il Tg3.

"Ho sconsigliato ai turisti del dolore di venire a fare foto alle macerie e a farsi i selfie", ha detto il sindaco.

Così il racconto di Pirozzi: "Ho cacciato via in malo modo delle persone che si stavano fotografando accanto alle macerie. È una mancanza di rispetto... mi sono pure incazzato... è gente che non è legata al territorio".

"Ho ringraziato i veri turisti, donne e uomini che dal 24 agosto stanno da noi, anche se a livello economico non c'è più niente. Sono loro i turisti delle nostre anime", ha detto.

"Cerchiamo di ripartire con forza e determinazione", ha aggiunto Pirozzi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 895 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO