Isola delle Vignole (Venezia): messe sospese per mancanza di fedeli


"La messa è sospesa per mancanza di fedeli". Così recita il cartello all'ingresso dell'unica chiesa dell'Isola delle Vignole, nella Laguna Veneta settentrionale.

La piccola isoletta non ha quasi più fedeli e così il parroco, don Mario Sgorlon, ha deciso che celebrerà la messa solo quando ci sarà almeno un residente a chiederlo.

Già da diverse settimane campeggia questa scritta sul portone di ingresso della chiesa di Santa Maria Assunta e Santa Eurosia alle Vignole. Il sacerdote è sempre presente e a disposizione dei fedeli, ma celebrerà la messa solo su richiesta.

Repubblica riporta alcune parole del prete: "Ormai va così. Non c'è più tanta gente che viene alle celebrazioni e, quindi, per evitare di restare io da solo sull'altare, ho messo l'avviso. D'inverno molto spesso non viene nessuno perché fa freddo, la gente si ammala e non esce di casa; una volta ci siamo trovati in tre. Insomma, celebrare così, non ha senso".

L'isola conta solo 40 residenti, sufficienti fino a poco tempo fa per garantire le messe. Ora però in chiesa non vanno nemmeno i circa dieci fedeli che si presentavano alla messa della domenica: "Sono qui a fare il parroco da oltre 15 anni e non era mai successo che fossi costretto a chiudere, ma così vanno i tempi. Non ci si può fare niente. Quando i fedeli torneranno, io sarò qui ad aspettarli", ha detto don Mario.

Su Wikipedia si legge qualche informazione in più sulla chiesa: "Tra i pochi monumenti notevoli, spicca la chiesetta di Sant'Erosia, affacciata al canale interno e affiancata da un piccolo campanile. Forse erede dell'antica chiesa dei Santi Giovanni Battista e Cristina, è stata ristrutturata nell'Ottocento ma è oggi quasi sempre chiusa. Custodisce un'Assunzione della Vergine, opera di anonimo del XVII secolo".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO