Materie scadute e muffa nei frigoriferi: Nas di Bologna sospende tre aziende

Importante operazione dei Nas di Bologna che ha portato alla sospensione di tre attività del settore lattiero-caseario e al sequestro di oltre 500kg di materie prime.

L'attività dei Nas in Emilia-Romagna ha visto negli ultimi mesi un controllo approfondito di 40 aziende. Tre di queste sono quelle che non hanno passato i controlli, anzi hanno mostrato gravissime carenze e irregolarità.

Si tratta di aziende del lattiero-caseario nelle provincie di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini.

Gli uomini del Nas hanno trovato muffa nei frigoriferi, mozziconi di sigaretta nei laboratori alimentari e merce scaduta anche da diversi anni. In particolare viene comunicato il sequestro di "500 kg di materie prime con scadenza superata da anni, dal valore di circa 50mila euro, destinate a realizzare decine di tonnellate di mozzarelle, formaggi e yogurt".

Oltre alle tre sospensioni (le cui attività hanno un valore complessivo di 8 milioni di euro), si è proceduto alla segnalazione di sei aziende alle Ausl e sono state fatte multe a 10 aziende, per un totale di 17.000 euro.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO