Milano, aggrediti poliziotto e militare durante controllo in stazione centrale


Un militare dell'Esercito e un agente della Polizia ferroviaria sono stati aggrediti e feriti nella serata di ieri durante un controllo nella stazione Centrale di Milano.

Il poliziotto e il militare erano assieme ad un altro militare: i tre formavano una pattuglia mista che stava effettuando normali controlli tra le persone presenti nella principale stazione ferroviaria milanese.

Quando si sono fermati per chiedere i documenti ad un ragazzo, nel piano ammezzato della stazione, quest'ultimo ha velocemente estratto un coltello ferendo i due componenti delle forze dell'ordine (e colpendo solo di striscio il terzo).

Per entrambi le ferite non sono fortunatamente gravi: ad avere la peggio il militare che, colpito al collo, è stato trasferito in ospedale in codice giallo. Per l'agente della Polfer una lieve ferita al braccio, con il trasferimento in codice verde al Fatebenefratelli.

Fermato l'aggressore, già conosciuto alle forze dell'ordine in quanto arrestato per droga in passato. Si tratta di un ventenne nato a Milano, di madre italiana e padre magrebino. La nazionalità al 50% straniera dell'aggressore ha immediatamente fatto scattare la reazione dei politici della Lega Nord (gallery in alto).

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO