Gualtiero Bassetti nuovo presidente Cei: "Pedofilia, problema preoccupante ma la Chiesa sta facendo molto"

Conferenza stampa di presentazione per Gualtiero Bassetti, nuovo presidente della Cei.

Il nuovo capo dei vescovi italiani, nel suo primo incontro con la stampa, non si è sottratto alle domande su uno dei principali problemi della Chiesa, la pedofilia: "È un delitto, un crimine grande, un problema preoccupante", ha premesso Bassetti.

"La pedofilia è una situazione preoccupante, ma la Chiesa non sta partendo da zero. C'è stato il magistero di Papa Benedetto XVI che è stato di una chiarezza totale. Noi vescovi siamo tenuti a metterci in contatto con la Congregazione della Fede, esaminare i casi e ricevere direttive. A questo punto la Santa Sede si è assunta l'impegno di dare lei i criteri su come intervenire anche nei singoli casi", ha aggiunto.

Il presidente della Cei ha inoltre dichiarato che "il problema non va generalizzato": "Purtroppo la pedofilia è un male che è esteso anche nelle famiglie, anche in tanti tipi di convivenza. La pedofilia resta sempre un male. I bambini non si toccano, i bambini sono sacri. La pedofilia è un delitto enorme, un crimine grande. Ma devo dire che la Chiesa ha fatto e sta facendo tutto il possibile per fare fronte a questo problema. L'importante è che anche noi pastori siamo molto vigili e molto attenti".

Tra i temi toccati anche la questione migranti: "Nei confronti dei profughi il discorso è molto complesso. Ci sarebbe bisogno su questo, un impegno grande, perché da tutta la letteratura biblica, dall'antico al nuovo testamento, e dal magistero della Chiesa anche quello più recente, la risposta è quella dell'accoglienza, l'accoglienza del profugo, dello straniero, dell'orfano, della vedova. Chi è profugo va accolto".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO