Incidente piazza San Carlo a Torino, è morta Erika Pioletti

Proclamato lutto cittadino

Non ce l'ha fatta Erika Pioletti, la 38enne rimasta schiacciata dalla folla durante l'immotivata fuga della gente da piazza San Carlo a Torino.

È lei al momento l'unica vittima dei fatti accaduti la sera del 3 giugno, quando i tifosi juventini si erano radunati nella piazza per assistere attraverso i maxischermi alla finale di Champions League.

Improvvisamente, a pochi minuti dal termine della partita, si era scatenato il panico tra la gente: il fuggi fuggi generale aveva ferito oltre un migliaio di persone, molte delle quali con tagli dovuti ai cocci delle bottiglie di vetro.

Erika Pioletti, 38enne di Domodossola, era in piazza con il fidanzato, tifoso della Juve. La donna era stata calpestata da molte persone e aveva avuto un arresto cardiaco a causa della compressione della cassa toracica. Oggi, poche ore prima dell'annuncio del suo decesso, le speranze erano già poche, tanto che i medici parlavano di "gravissimo danno cerebrale e prognosi pessima".

I genitori della donna hanno espresso la volontà di donare gli organi.

La sindaca di Torino Chiara Appendino ha annunciato il lutto cittadino: "In un momento di così profondo dolore, ogni parola sarebbe superflua. Posso solo esprimere le più sincere condoglianze mie e di tutta la Città a famigliari e amici di Erika. Per il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino".


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 135 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO