Gioia Tauro: sequestrati 309 chili di cocaina, avrebbero fruttato 62 milioni di euro

Maxi operazione della Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle Dogane nel porto di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria.

Sono stati sequestrati ben 309 chili di cocaina. L'ingente quantità di droga è stata trovata dai finanzieri in un container che proveniva dal Cile e aveva come destinazione la Turchia. La cocaina era nascosta tra le noci, contenuto "ufficiale" del container.

Particolarmente sofisticati i mezzi grazie al quale è stato possibile risalire alla presenza di droga: sono state infatti utilizzate nuove apparecchiature scanner in dotazione all'Agenzia delle Dogane. Decisivi anche alcuni incroci documentali che hanno permesso di focalizzare l'attenzione sul container, oltre che l'importante ausilio delle unità cinofile della GdF.

Le forze dell'ordine segnalano alcune cifre in relazione al maxi sequestro: la vendita al dettaglio dello stupefacente avrebbe fruttato circa 62 milioni di euro; con la cocaina trovata si potrebbe realizzare una striscia ininterrotta di oltre 46 km.

Il sequestro di oggi, con 309 chili suddivisi in 269 panetti, fa aumentare ad 830 il totale dei chili di cocaina purissima sequestrata nel corso del 2017 nel porto di Gioia Tauro.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO