Incendi, quindici pompieri volontari indagati

L'indagine è scattata grazie a una denuncia dei Vigili del Fuoco che avevano notato delle stranezze

untitled-design.png

Sembra incredibile ma la Polizia di Stato di Ragusa ha scoperto un gruppo criminale formato da volontari dei Vigili del Fuoco che, per percepire i 10 euro all’ora stabiliti per le azioni di volontariato, appiccavano incendi. Si tratta di quindici volontari del Distaccamento di Santa Croce Camerina. Attualmente sono tutti indagati per truffa ai danni dello Stato italiano e alcuni di loro anche per incendio.

Il modus operandi della banda era molto semplice. Il capo del gruppo, tale D. D. V., si assentava, coperto dai compagni, e col suo furgoncino andava in giro ad appiccare gli incendi. Dopo un po’ di tempo partiva la segnalazione ad arte e il gruppo usciva con l’autobotte di supporto ai Vigili del Fuoco. In questo modo erano garantite alcune ore di volontariato.

Tutta la banda è formata da persone della provincia di Ragusa. Le indagini sono partite proprio da una denuncia del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ragusa che aveva notato delle disparità di interventi tra questa squadra di volontari e le altre.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 27 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO