Francia: aiutava i migranti, militante condannato a quattro mesi

L’attivista francese Cédric Herrou, principale rappresentante dell’associazione di aiuto e di difesa dei migranti Roya Citoyenne, che si trova nei pressi di Ventimiglia, è stato condannato, dalla Corte di appello di Aix-en-Provence, in Francia a 4 mesi di carcere, pena sospesa con la condizionale, per aiuto all’immigrazione clandestina: “Noi agiamo quando c’è un’inefficienza da parte dello Stato, è questo il ruolo di un cittadino in democrazia”, ha dichiarato Herrou entrando nell’aula delle udienze.

La Procura aveva richiesto 8 mesi di carcere, con la condizionale, a suo carico.Il contadino 37enne di Breil sur Roya, cittadina sul confine franco-italiano, molto conosciuto in tutto il Sud-Est francese, è stato condannato per avere assistito centinaia di migranti fornendo loro vitto, alloggio e assistenza legale nelle procedure di richiesta d’asilo.

“La giustizia è molto più nobile di tutto questo, in ogni caso tornando a casa posso dire che non mi pento di nulla ho accompagnato con piacere questa gente, aiutandola a far rispettare i propri diritti e continuerò a farlo”

ha commentato ancora Herrou.

Centinaia di amici e sostenitori dell’associazione si sono radunati fuori dall’aula di giustizia per manifestare in favore di Herrou che, per la sua attività, è stato arrestato diverse volte; l’ultima il 24 luglio 2017, quando è stato fermato alla stazione ferroviaria di Cannes, mentre accompagnava a Marsiglia 156 migranti.

A ottobre 2016, invece, era stato multato per 3mila euro, per aver aiutato 200 migranti.

download.jpeg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO