Reggio Calabria: sequestrati beni per 324 milioni a imprenditore deceduto - video

La Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria ha portato a termine il sequestro di beni per oltre 300 milioni di euro appartenenti ad un imprenditore locale morto all'inizio di quest'anno.

L'uomo aveva truffato l'Unione Europea percependo indebitamente diversi milioni di euro in forma di contributi. In totale i beni sequestrati hanno un valore di circa 324 milioni di euro.

Occupato nel settore oleario, l'imprenditore aveva interessi anche nel settore immobiliare e in quello alberghiero, anche fuori dalla Calabria: agli immobili sequestrati nella piana di Gioia Tauro e in provincia di Catanzaro si contano anche quelli in Toscana e Abruzzo.

L'uomo già negli scorsi anni era stato coinvolto in procedimenti penali e nel 2010 fu arrestato per associazione a delinquere.

Tra i sequestri avvenuti in questi giorni e comunicati oggi dalla Dia di Reggio Calabria ci sono 15 società del settore agricolo-oleario e turistico-alberghiero, 88 immobili (tra cui resort di lusso), 7 automobili, e titoli comunitari come aiuti all'agricoltura.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO