Cattolica (Rimini): 18enne richiedente asilo violentata in stazione

La stazione ferroviaria di Cattolica, in provincia di Rimini, è stato il luogo dove qualche giorno fa una 18enne è stata vittima di violenza sessuale.

La giovane è arrivata in Italia come richiedente asilo e sta lavorando come stagista. Martedì, come raccontato dalla cronaca di Rimini Today, stava rientrando nella struttura di accoglienza dopo una giornata di lavoro al negozio.

All'uscita dal negozio, ad aspettarla c'era un giovane di origini africane con il quale aveva scambiato qualche parola la sera prima nello stesso tragitto.

Questa volta però, dopo essere arrivati insieme alla stazione di Cattolica, il ragazzo trascina con violenza la giovane all'interno di un bagno della stazione e abusa di lei. Dopo la violenza, il ragazzo fugge via.

La denuncia da parte della richiedente asilo, comprensibilmente sconvolta, arriva solo due giorni dopo. La 18enne viene portata in ospedale dagli operatori della struttura di accoglienza, ai quali aveva raccontato l'accaduto. In ospedale vengono accertate lesioni compatibili con le violenze raccontate e scatta così la denuncia.

La Squadra Mobile della Questura di Rimini sta indagando per individuare l'autore delle violenze.

Nella gallery in alto il luogo dove sono accaduti i fatti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO