L'Austria schiera i militari al confine del Brennero

militari al brennero

Il governo austriaco schiera i militari al Brennero in aiuto della polizia già dispiegata in forze per monitorare i movimenti di migranti alla frontiera. Si tratta di una settantina di soldati, almeno per ora. Il dirigente della polizia del Tirolo, Helmut Tomac, come riporta Adnkronos, ha voluto spiegare che comunque i controlli al confine Italia-Austria non per questo diverranno più rigidi.

Tomac ha poi aggiunto che la situazione al Brennero è stabile, ma che a luglio era stato registrato un aumento nel numero di migranti che a bordo di camion cercavano in entrare in Austria. "Non dobbiamo solo impedire l'immigrazione illegale ma anche salvare vite" ha detto ancora il capo della polizia. I militari al Brennero avranno la funzione di coadiuvare l'attività degli agenti di polizia occupandosi di tenere d'occhio un'area che si estende per una trentina di chilometri quadrati.

Non passa inosservato che la decisione di inviare i militari al Brennero arriva dopo che, più di un mese, fa il ministro della Difesa di Vienna Hans Peter Doskozil aveva annunciato il dispiegamento di militari e l'invio di mezzi blindati al Brennero, suscitando una decisa reazione del governo italiano che aveva protestato e voluto sentire ufficialmente l'ambasciatore austriaco a Roma.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO